L’insegnamento dei Tarocchi in tempo di pandemia – Parte II

Gli Arcani Maggiori rappresentano le Autorità attraverso quattro carte poste proprio all’inizio.

Queste sono:

II – La Papessa

III – L’Imperatrice

IIII – L’Imperatore

V – Il Papa

Come vedete ci sono due carte, La Papessa e Il Papa, che rappresentano le Autorità morali, e altre due, L’Imperatrice e L’Imperatore, che rappresentano le Autorità politiche.

La particolarità di questa sequenza è che la versione femminile e maschile dell’Autorità politica è sequenziale, rispettivamente le carte III e IIII, mentre la versione femminile e maschile delle Autorità morali sono separate, carte II e V, e sono poste una all’inizio (La Papessa) e una alla fine (Il Papa) di questa sequenza di Autorità.

Cosa indica questo ordine delle carte? Una cosa evidente, a mio parere. E cioè che le Autorità politiche necessitano di essere inserite in un contesto morale, L’Imperatrice e L’Imperatore sono, metaforicamente, abbracciati da La Papessa e da Il Papa. La Papessa sta accanto a L’Imperatrice e Il Papa sta accanto a L’Imperatore.

Teniamo a mente questa sequenza, perché ci indica il valore che le Autorità dovrebbero avere e i loro rapporti di forza.

ANALISI DE L’IMPERATRICE E L’IMPERATORE

Tarocchi Soprafino Arcani Maggiori L'Imperatrice
Tarocchi Soprafino Arcani Magiiori L'Imperatore

Questo mazzo di Tarocchi Soprafino, essendo stato creato a Milano nel 1835, per forza di cose le Autorità politiche hanno le effigi proprie delle Autorità austriache, dato che a quell’epoca Milano faceva parte dell’Impero austro-ungarico.

Le corone indossate dai reali sono quelle dell’Impero austriaco. Così come lo scudo che tiene in mano L’Imperatrice è quello della Casa degli Asburgo, e L’Imperatore siede su un trono retto da aquile. Entrambi hanno in mano lo scettro del potere.

Questa donna ha la postura tipica di una sovrana. Indossa la corona regale, tiene in mano lo scettro, e in più, a differenza de L’Imperatore, tiene in mano lo scudo della Casa Regnante. In quanto donna e madre del successore essa rappresenta la “Casa politica”.

L’Imperatrice è simbolo di fermezza e di rispetto delle leggi, come indicato in basso “Il presente è posto sotto la tutela delle Leggi”. Essa è consigliera e protettrice, donna lucida e intelligente.

Essa è raffigurata frontalmente, a differenza de L’Imperatore che è di profilo. Cosa indica questo? Indica che la parte femminile dell’Autorità politica ha un tratto più benevolo, più “aperto” della controparte maschile.

L’Imperatore è simbolo dell’Autorità politica e del potere esecutivo, infatti vedete che egli indossa la corazza. Egli è sovrano e condottiero. Il trono, la corona e lo scettro sono gli elementi fondamentali per l’esercizio del potere pubblico.

L’Imperatore è espressione di forza e rigore, di volontà e di legalità. Osservate il modo in cui tiene in pugno lo scettro, che è diverso da come lo tiene L’Imperatrice, in modo più morbido, come se lo scettro fosse solo appoggiato alla mano. Il suo modo di tenere in pugno lo scettro è espressione di assoluta fermezza.

INTERPRETAZIONE DE L’IMPERATRICE E L’IMPERATORE

Chi potrebbero essere le imperatrici e gli imperatori di oggi? Così come nei Tarocchi, essi sono tutti e tutte coloro che ci governano, che governano gli Stati, le Istituzioni Comunitarie, gli Istituti Internazionali, ecc.

Insomma, queste due lame rappresentano gli uomini e le donne potenti. Ovviamente, sono sempre di più gli uomini al potere rispetto alle donne. Questo è una questione che ci portiamo dietro da secoli e secoli. Il potere politico e di comando è strettamente in mano agli uomini che fanno di tutto per escludere l’altra metà del cielo, come se questa metà non fosse in grado di sostenere il peso del potere, o non ne fosse all’altezza.

Ma al di là della suddivisione dei posti di potere tra uomini e donne, il fatto è che quando si arriva al potere tutti, uomini o donne, devono conformarsi alle logiche del potere.

Nel 2020 abbiamo due sole donne in posti di alto potere, una è Angela Merkel, la Cancelliera della Germania, l’altra è Chaterine Lagarde, francese e Presidente della Banca Centrale Europea (BCE).

Se la prima può sembrare più materna, non solo per la sua corporatura, ma anche per alcune scelte politiche, tanto da essere soprannominata Mutti, che significa mami, mamma, la seconda, asciutta e ieratica, è ben lontana da una femminilità rotonda e accogliente della mami, essa potrebbe casomai apparire come femme fatale nonostante l’età.

Ad ogni modo, uno o l’altro tipo di femminilità ha poca rilevanza quando si siede sul “trono” del potere. Queste donne devono solo fare gli interessi di ciò per cui stanno governando, la prima per la Nazione tedesca, la seconda per una Banca Centrale.

Non sono per nulla convinta che una donna al potere, ad alto potere, sia necessariamente migliore di un uomo. E con migliore di solito si intende tutte quelle qualità femminili come l’accoglienza, la sensibilità, la mediazione, ecc.

Il potere è potere e chi lo raggiunge deve essere al suo servizio, uomo o donna che sia.

Detto questo, come si stanno comportando in generale i nostri governanti davanti a questa pandemia?

Sono essi in grado di governare con fermezza e rigore, e nel rispetto delle Leggi?

Questa pandemia sta mettendo in ginocchio tutti, anche i politici e gli “uomini di potere”. I Governanti delle Nazioni si affidano agli esperti, scienziati, ricercatori, medici, per prendere le decisioni, come è giusto che sia in questo momento di “guerra virale globale”; se fosse una guerra militare, essi si affiderebbero ai militari, ovviamente.

Tutte le polemiche quotidiane che sentivamo fino a un mese e mezzo fa sono svanite. I politici non si vedono più nei talk show, e le loro dichiarazioni sono ridotte al minimo. Più importanti dei politici sono diventati gli amministratori locali, i Presidenti di Regione, i Sindaci, anche i responsabili della Protezione Civile. Qui si tratta di salvare vite umane e le chiacchiere sono di troppo.

Questo ci insegna che di fronte ad una emergenza, il colore politico ha poca importanza, e le chiacchiere danno fastidio.

I Capi politici occidentali agiscono in un sistema democratico, che è diverso da un sistema autoritario, come quello cinese, per esempio, ma tutti mi sembra stiano facendo del loro meglio per affrontare la situazione. Certe misure messe in atto sembrano funzionare più di altre, e nessuno sa in anticipo quale misura sarà la migliore. Si naviga a vista, come si suol dire.

Eventualmente, la differenza tra politici di Destra e politici di Sinistra sta nel fatto che i primi si preoccupano in egual modo della pandemia e dell’economia, i secondi si preoccupano innanzitutto della pandemia e in second’ordine dell’economia.

Le restrizioni messe in atto per contrastare la diffusione del virus stanno mettendo in crisi tutto il sistema produttivo. Quando usciremo da questa pandemia a livello economico e produttivo troveremo tante macerie in tutto il mondo, e saremo chiamati ad una grande opera di ricostruzione… ma, per ora, dobbiamo fare in modo di fermare il virus; ed è quello che stanno cercando di fare, in un modo o nell’altro, più o meno rapidamente, più o meno adeguatamente, tutti i Potenti del mondo.

L’insegnamento dei Tarocchi in tempo di pandemia – Indice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...