Le Dodecatemorie

Le Dodecatemorie (che in greco significa dodici parti) indicano la suddivisione di ciascun segno dello Zodiaco in ulteriori dodici parti. Questo significa che ogni dodecatemoria corrisponde a 2,5° dell’eclittica, per cui in totale abbiamo 144 dodecatemorie.

L’origine di questa suddivisione risale ai Babilonesi, dove in alcune tavolette cuneiformi, risalenti al periodo di dominazione persiana (539-331), si ritrovò descritto il sistema di divisione per 12.

Dodecatemorie

Il calcolo delle dodecatemorie sembra piuttosto complesso e arbitrario, anche perché differenti autori utilizzarono metodi diversi per il calcolo delle dodecatemorie.

Lo scopo di questa ulteriore suddivisione era quello di avere un maggior numero di dati simbolici così da rendere l’interpretazione più dettagliata.

Abraham Ibn Ezra, studioso ebreo che scrisse nel XII secolo d.C., descrisse due sistemi. In un sistema, attribuito agli Egizi, un segno di 30 ° è suddiviso in 12 sezioni di 2,5 °, corrispondenti a una sequenza di sette corpi celesti, che si ripetevano.

Nell’altro, attribuito a Enoc e agli Antichi, ogni grado all’interno di un segno corrisponde a uno dei dodici segni, a cominciare dal segno stesso. In quest’ultimo sistema, il ciclo si ripete due volte e mezzo all’interno di ciascun segno.

Sembra che il sistema babilonese venne adottato anche dai Greci, i quali frequentemente attribuivano le loro conoscenze astrologiche ai Caldei o agli Egizi.

Uomo dello Zodiaco

Manilio Boezio collega le dodecatemorie con l’Uomo dello Zodiaco, o Uomo Astrologico, nel quale i segni zodiacali sono distribuiti uniformemente su tutto il corpo, dall’Ariete, a livello del capo, fino ai Pesci, a livello dei piedi. In questo testo, le parti del corpo sono elencate accanto ai numeri dei gradi 2, 5, 7, 10, ecc., Corrispondenti a incrementi di 2,5 ° arrotondati per difetto.

Si pensa, comunque, che il sistema generale dei segni zodiacali relativi alla medicina e alle cure naturali sia precedente a Manilio. Molto probabilmente molte nozioni risalgono al VII sec. a.C. e succ.

Tolomeo nel Tetrabiblos respinse il calcolo della dodecatemoria ritenendolo un sistema non conforme alla logica.

Un altro sistema di suddivisione dello Zodico è quello in decadi, con i corrispettivi Decani, utilizzato in particolare dagli astronomi egizi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...